In questo articolo vogliamo analizzare come mai la maggior parte dei costruttori di avionica  si stà orientando o lo ha già fatto sullo standard D.sub .

iniziamo sul significato della Parola : D perchè è la forma tipica dei connettori a forma appunto di D che permetto solo un senso di inserimento della connettore

SUB sta per subminiature , sostanzialmente miniatuirizzato. Cannon intrudusse questo standard nel lontano 1952 , il sufisso D viene seguito da una A,B,C,D o E che denota la dimensione del guscio segue poi dal numero di PIN o SOCKET ( perni o presa o anche MASCHIO o FEMMINA ) 

Ogni dimensione della guscio di solito (vedi sotto per le eccezioni) corrisponde a un certo numero di pin o socket:
A con 15, B con 25, C con 37, D con 50 e E con 9. [3] Ad esempio, DB-25 indica un D-sub con una dimensione della shell di 25 posizioni e una
configurazione di contatto di 25 posizioni.
I contatti in ciascuna fila di questi connettori sono distanziati di 326/3000 di pollice l'uno dall'altro, o approssimativamente di 0,1087 pollici (2,76 mm),
e le file sono distanziate di 0,112 pollici (2,84 mm); i perni delle due file sono sfalsati di metà della distanza tra i contatti adiacenti in una fila.
Questa spaziatura è chiamata densità normale. I suffissi M e F (per maschio e femmina) sono talvolta usati al posto dell'originale P e S per spina e presa.

Questi sono le forme più utilizzate:

 

 Entriamo nello specifico nel campo aeronautico ; esistono Sette modi di collegamento dei D-sub due sono quelli  più diffusi dai produttori tipo Funke , Trig , Dynon ed ora anche ICOM con la nuovissima radio

Nuova Icom IC-220T , anche ICOM si è piegata alla praticità e uniformità di questo vecchio ma collaudato standard.

i DUE metodi sono tramite CRIMPATURA , secondo noi la migliore , e la saldatura meno pulita , ma comunque efficace.

 

di seguito una foto in dettagli di come eseguiamo in Pegaso Avionics il cablaggio della Funkewerk ATR833 tramite crimpatura :

 

 

 In questo caso il connettore è un DB25 Femmina con PIN crimpati con la AF8 della DMC con distanziale specifiche che permette una crimpatura su 4 parti del cavo.

La crimpatatura con questo metodo garantisce un lavoro PROFESSIONALE e un risultato direi probabilmente perfetto eseguito in pieno standard aeronautico.

Rimandiamo all'articolo sulla DMC AF8.